Nove abitudini Svedesi da adottare nella nostra vita quotidiana



10 abitudini svedesi
Nove abitudini Svedesi che dovremmo includere nella nostra vita quotidiana.

Svezia: Ecco nove abitudini Svedesi che dovremmo includere nella nostra vita quotidiana.

1 – Lagom
Lagom è una parola che significa “la quantità necessaria, il giusto”. Lagom är bäst è un celebre proverbio svedese che si traduce con la nostra versione italiana “chi si accontenta gode”. Possiamo vedere questo concetto come un’opportunità per ridimensionare lo shopping compulsivo su Amazon, per evitare discussioni e commenti su Facebook e magari sederci e goderci il piacevole clima primaverile invece di correre da Starbucks. Tuttavia questa eccessiva “moderazione” può risultare oppressiva quando incoraggia gli svedesi, già abbastanza cauti, a moderare gli argomenti di conversazione e a non ridere troppo forte, a non esporsi troppo ecc. ma applicata in piccole dosi una piccola moderazione può diventare una grande idea.

2- Fika
Esiste vita prima delle 10 del mattino?! Si, ma che fatica! Per fortuna in Svezia c’è il “fika time”! Amici, colleghi, studenti interrompono le attività in corso per fare una piccola pausa: una bevanda – che, siamo onesti, in Svezia è solitamente caffè – ed uno spuntino. Lo spuntino è solitamente un kanelbulle (un rotolo di cannella cosparso di zucchero) o altri pasticcini vari, che vengono di solito mangiati anche nel pomeriggio. A giudicare dalla serenità che appare nel volto degli svedesi durante questo sacro momento “fika time” non posso fare a meno di pensare che tutti noi trarremmo beneficio da spuntini ad intervalli regolari!

Fika
Tipica Fika Svedese

3 – Asili nido e scuole materne agevolate
L’asilo nido svedese è regolamentato e sovvenzionato in base al reddito familiare. Chi ha un reddito basso non paga praticamente nulla, chi invece è più abbiente paga un fisso prestabilito per ogni bambino… che di solito equivale quasi allo stesso importo del “sussidio per le famiglie” concesso del governo! Avere un asilo accessibile e abbordabile permette ai genitori di lavorare con tranquillità, incoraggia l’uguaglianza tra i sessi (una madre non dovrà più sacrificare la propria carriera perchè la famiglia non può permettersi di mandare i bambini all’asilo) e permette ai bambini di fare amicizia ed avere esperienze che a casa non avrebbero. Solitamente gli asili nido in Svezia hanno uno speciale scuolabus itinerante che porta i bambini dai 3 ai 5 anni in varie località della provincia: vanno in spiaggia, nelle foreste, nei parchi nazionali e ai musei … tutto questo ad un costo inferiore a due belle cene fuori.

4 – Nummerlapp
Invece di farsi prendere dall’ansia e dalla frenesia, rischiando di perdere il proprio posto in code indisciplinate ed interminabili, gli svedesi utilizzano il NUMMERLAPP – un numerino per QUALSIASI COSA, dal fruttivendolo al dottore, dagli uffici pubblici al panificio. Sebbene inizialmente possa essere destabilizzante, dopo pochissimo si apprezzerà la possibilità del poter gironzolare per il negozio o andar via e rientrare prima che il proprio numero sia chiamato senza la paura di perdere il proprio turno. L’altro giorno avevo delle commissioni da sbrigare all’ufficio di collocamento ma la fila era terribilmente lunga così…ho preso il mio numerino, sono uscito a sbrigare tutte le mie commissioni e sono tornato in tempo per essere chiamato. Geniale!

nummerlapp
nummerlapp

5 – La famiglia al di sopra del lavoro
Non importa cosa tu faccia o dove ti trovi, gli Svedesi considereranno sempre il tuo lavoro secondario rispetto alla vita familiare. Devi uscire prima da lavoro per andare alla recita di tuo figlio? Divertitevi! Nessuno mai ti rimprovererà per aver mancato una riunione e sarebbe impensabile interferire con un permesso programmato per motivi di famiglia. Certo, questo può essere un po’ un problema quando, per esempio, il direttore della tua banca sarà assente per una settimana perché il figlio è malato e sta godendo del VAB (vård av barn, giorni pagati dal governo affinchè tu possa stare a casa e curare il bimbo malato) ma gli svedesi sono più felici e sani perché non trascorrono 80 ore alla settimana a lavoro! E ciò non ha interferito con la reputazione della Svezia come inventori, innovativi e produttori di “pop culture”: basti pensare a Skype, Ikea, Spotify, caschi per biciclette gonfiabili e pacemaker … oltre a cerniere, ultrasuoni e termometri. Insomma: il loro dedicare tempo alla famiglia non ha impedito di realizzare grandi progetti!

6 – Fare tutto online o dal telefono
Puoi compilare la dichiarazione dei redditi o comprare una casa direttamente con un SMS. Puoi prenotare l’appuntamento dal dottore o controllare i risultati delle analisi del sangue su siti specializzati. La prescrizione per quel particolare test è stata trasmessa digitalmente al laboratorio, associandola al tuo Codice fiscale, così non dovrai tenere traccia su un pezzo di carta. Una società praticamente priva di contanti: esiste un’app (Swish) che permette di trasferire denaro alle persone utilizzando direttamente il numero di telefono, così non dovrai mai preoccuparti di portare con te contanti per pagare il fruttivendolo, per le gomme da masticare o per bere una pinta di birra. Fantastico.

7 – Andare ovunque in bici
La Svezia è tra le prime dieci nazioni con il maggior numero di bici pro capite, e si vede. Tutti vanno in bici ovunque (soprattutto l’estate, o anche quando si intravede un barlume di sole all’orizzonte!). Devi sbrigare commissioni? Va’ in bici! Devi prendere tuo figlio all’asilo? Bici con seggiolino per bambini! Devi prendere più di un bambino? Compra una bici-cargo! In Svezia non servono pantaloncini fotonici o bici dal telaio in titanio, dato che tutti vanno in giro con vecchie bici da battaglia, mandando sms con una mano e salutando a destra e a manca.

Cykel
Bici Gamla Stan

8 – Trascorrere un sacco di tempo all’aria aperta
Dite ad uno svedese che c’è un bosco o una campagna nelle vicinanze e fremerà dal pensiero di poter immergersi nel verde, tra aria fresca, passeggiate e rilassarsi al canto degli uccelli. La prima volta in assoluto che venni in Svezia era Maggio e l’appartamento affittato su AirBnb non aveva tende o persiane. A Maggio inizia a far giorno intorno alle 4 del mattino e non fa buio prima delle 11 di sera. Quando chiesi al proprietario di casa come mai non avesse le persiane si strinse nelle spalle rispondendo “qui è buio per così tanto tempo che appena fa un po’ di luce, vogliamo prendere quanta più possibile”. Qui tutti amano stare in giro, sorseggiare drinks o mangiare qualcosa all’aria aperta, infatti molti bar e ristoranti offrono ampi spazi all’aperto, dotati di plaid e poltrone dove potersi rilassare e godere i caldi raggi del sole.

9 – Frutta gratuita per bambini nei supermarket
Questo è un ottimo modo per far sì che la frutta troppo matura non vada sprecata e che allo stesso tempo impedisca ai bambini di crollare dalla fame. Una cesta piena di banana, arance o mele li attende proprio all’ingresso, così i genitori potranno fare la spesa in pace, mentre i bambini fanno vere e proprie scorpacciate di frutta. Di solito è frutta che rimane inveduta e quindi buttata via, quindi vengono ridotti anche gli sprechi e tutti ne escono vincenti!

 

Nove abitudini svedesi
La città vecchia di Stoccolma

 

Articolo originale a cura di 

Pagina ufficiale della Svezia

Seguici su Facebook – Galileo Art Cafè

 

0 comments on “Nove abitudini Svedesi da adottare nella nostra vita quotidianaAdd yours →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *